Passione Bonsai Ivrea

Vai ai contenuti

avvolgimento

Epoca di avvolgimento
Nel caso di un albero con foglie caduche, sembrerebbe ovvio effettuare l’avvolgimento durante l’inverno, quando l’albero ha perso le foglie e la silhouette è ben visibile. Tuttavia questo periodo ha i suoi inconvenienti: la ramificazione degli alberi in inverno non è flessibile come in primavera o in estate; in questa stagione, i rami sui quali collocheremo il filo sono già lignificati, e ciò significa che non saranno attivi fino a che la linfa non comincerà di nuovo a circolare. Questo può non sembrare importante, ma se si dovesse spezzare qualche ramo, non si cicatrizzerebbe fino alla primavera successiva e pertanto si rischierebbe di perderlo. Al contrario, in primavera l’albero è più flessibile e, se si osservano attentamente le prime germogliazioni, il nostro lavoro non verrà reso difficile dal fogliame troppo sviluppato. Inoltre, in questo periodo si potrà notare meglio la posizione delle gemme da cui nasceranno le nuove foglie, e perciò sarà molto più facile non schiacciarle con il filo. C’è comunque un’eccezione: le conifere. L’epoca più opportuna per l’avvolgimento delle conifere, che mantengono sempre i loro aghi, è quella in cui le gemme non sono attive, cioè il periodo compreso tra l’autunno, in cui si sono già formate le nuove gemme, e la primavera, quando esse germogliano. Inoltre, in tali epoche cominciano a cambiare il fogliame, per cui si potranno vedere i rami più facilmente.
Torna ai contenuti